Articoli

chirurgia e medicina estetica uomini

Chirurgia e Medicina estetica al maschile

La bellezza e la cura estetica non sono più un esclusiva femminile. Sempre più uomini rivolgono la loro attenzione alla ricerca del benessere psicofisico anche attraverso le cure estetiche. Oggi ci sono i mezzi per mantenere il più a lungo possibile la giovinezza, per affrontare al meglio i cambiamenti dovuti all’inevitabile passare del tempo.

La ricerca della qualità è un fattore determinante per intraprendere con consapevolezza la cura della propria persona. Nell’ultimo decennio il mondo maschile si sta avvicinando sempre più alla chirurgia plastica e alla medicina estetica.

Chirurgia plastica per gli uomini

L’uomo di oggi, infatti, beneficia dei più avanzati mezzi e tecniche per apparire sempre più fresco, giovane e curato. Tra gli interventi di chirurgia plastica più comuni troviamo:

Questi interventi sono sempre più richiesti dal pubblico maschile che si rivolge alla chirurgia estetica. Inoltre, grazie ai passi avanti condotti nelle tecniche chirurgiche, anche gli esiti cicatriziali risultano essere gestibili in modo corretto come mai prima d’ora.

 

Cosa può fare la medicina estetica per gli uomini

Anche la medicina estetica offre svariate soluzioni per migliorare l’immagine dell’uomo moderno, come:

  • il filler di acido ialuronico per riempire rughe o definire e rimpolpare labbra e zigomi,
  • piccole correzioni del naso (rinofiller),
  • botulino per un aspetto più disteso,
  • filler idrossiapatite di calcio per il rimodellamento del mento e la regione mandibolare e zigomi,
  • biostimolazione con acido ialuronico, vitamine, minerali, aminoacidi, polinucleotidi,
  • peeling personalizzati,
  • PRX T33.

Studiando dei trattamenti mirati e personalizzati atti a mantenere curato sia viso che corpo, la medicina estetica affianca la chirurgia plastica e la chirurgia estetica e ricostruttiva al fine di curare a 360° ogni esigenza.

Raccomandiamo di rivolgersi sempre a un chirurgo plastico altamente qualificato per essere guidati e consigliati al meglio.

 


Crediti immagine: Andrea Piacquadio

Viso… “riscoperto” dopo le mascherine

Sono stati lunghi mesi questi appena trascorsi, nei quali ognuno di noi ha dovuto rivedere le proprie abitudini e scoprirne di nuove, come il dover convivere quotidianamente con le mascherine.

La pandemia ha infatti generato nuovi ritmi e nuove esigenze. Il viso coperto dalle mascherine ci ha posto la sfida di una nuova comprensione delle emozioni, lasciandole trapelare solo attraverso lo sguardo. In questo periodo, le mascherine sono diventate per molti un rifugio nel quale nascondersi, mentre per altri sono risultate essere una costrizione con la quale hanno convissuto con fatica. Il fenomeno ha colpito sia gli uomini che le donne, in modi anche differenti.

Ora che grazie alla campagna vaccinale stiamo iniziando a riprendere i nostri spazi e a riscoprire con un nuovo sapore le vecchie abitudini, il viso torna protagonista, testimone di un tempo sospeso che, però, in qualche misura ci ha segnato.

Ripartire dalla pelle

Si è evidenziato un aumento di problemi cutanei relativi all’insorgenza di acne nella zona coperta dalla mascherina, complici l’umidità, i batteri e una certa predisposizione soggettiva. Quando parliamo di cura della nostra pelle anche le vitamine non vanno sottovalutate nella loro importanza.

Utili trattamenti da considerare sono quelli di tipo sebo-normalizzante, cheratolitico e antibatterico. Trattamenti per i quali, come sempre, si consiglia un consulto con un esperto del settore per trattamenti mirati e personalizzati.

Vediamo qui di seguito alcuni validi trattamenti per la cura del viso.

 

PRX T33 (peeling chimico)

Il PRX T33 è un valido trattamento per migliorare:

  • la texture cutanea,
  • la luminosità,
  • le ipercromie,
  • le micro-rugosità,
  • gli esiti cicatriziali post-acneici,
  • il turgore del viso e del collo.

Svolge un azione biostimolante, migliorando la pelle sin dalle prime sedute. È un trattamento non invasivo e adatto a ogni stagione.

 

Radiofrequenza

La radiofrequenza è un trattamento mirato a stimolare la formazione di collagene ed elastina. Migliora la compattezza della pelle e la sua elasticità. Riduce le micro-rugosità, riattiva il turnover cellulare con conseguente miglioramento dei tessuti e della loro ossigenazione, facendoli apparire sin da subito più levigati e luminosi.

Un protocollo personalizzato, proposto da un medico estetico, renderà il piano terapeutico adatto a ogni singola esigenza.

 

Filler di acido ialuronico

Alcune delle zone del viso trattabili con i filler di acido ialuronico sono:

  • labbra,
  • solco naso-genieno,
  • zigomi,
  • contorno occhi,
  • contorno della mandibola,
  • mento,
  • piccole correzioni del profilo del naso.

I filler sono trattamenti utili per rimpolpare, rinfrescare e armonizzare il viso, e rappresentano uno degli accorgimenti per mantenere il proprio viso giovane e curato. Infatti, grazie all’acido ialuronico, sapientemente utilizzato da un medico estetico esperto, possiamo ottenere:

  • labbra più definite e rimpolpate,
  • contorno occhi più fresco,
  • solco naso-genieno meno marcato,
  • zigomi ben armonizzati.

 

Biostimolazioni di acido ialuronico

Sempre in tema di acido ialuronico, ci sono le biostimolazioni. Questi trattamenti si eseguono attraverso singole inoculazioni o tramite cannula, che il medico estetico andrà a valutare in funzione della zona d’intervento, andando anche a selezionare il tipo di prodotto più adeguato.

Il trattamento risulta essere rimpolpante in quanto l’acido ialuronico richiama acqua nei tessuti coinvolti. La zona quindi risulterà più tonica e idrata.

Il protocollo d’intervento sarà valutato in base alle esigenze del/della paziente.

 

Botulino

Un botulino ben eseguito dona al viso un aspetto naturalmente disteso e riposato. I suoi benefici si possono apprezzare in breve tempo.

Tuttavia, per alcuni il botulino risulta essere un trattamento un po’ temuto, ciò a causa degli effetti innaturali o eccessivi che medici non esperti hanno prodotto in alcuni pazienti.

Per il trattamento botulinico, al pari di ogni altra metodologia di medicina estetica e di chirurgia plastica, raccomandiamo sempre di rivolgersi solo a esperti qualificati, di comprovata esperienza e affidabilità.

 

 


Crediti immagine: SvetlanaSokolova

idratazione pelle acqua sole

Acqua e pelle, una simbiosi imprescindibile

La pelle è il più esteso tra tutti gli organi del corpo. Quando è in buona salute contiene tra il venti e il trentacinque per cento di acqua. In estate la pelle tende a disperdere più rapidamente queste sue riserve di acqua a causa dell’aumento delle temperature.

 

Come avere una pelle radiosa

L’idratazione della pelle può provenire dall’esterno attraverso creme e fluidi, ma soprattutto dall’interno. Bere acqua aiuta a rigenerare le cellule, prevenire la formazione delle rughe d’espressione ed eliminare tossine e batteri accumulati: di conseguenza la nostra pelle sarà più luminosa.

Una pelle sana, bella ed elastica, ha bisogno di ricevere acqua in quantità adeguate ogni giorno, soprattutto in estate. Ricordiamo perciò l’importanza di bere circa 2 litri di acqua al giorno. Questo è il “cosmetico” più importante per chi desidera mantenere la pelle bella, giovane e in buona salute. Perciò prima di tutto bisogna partire da questo gesto quotidiano per mantenere una buona idratazione.

Nostri utili alleati sono anche la frutta e la verdura (vitamine e minerali) e gli alimenti ricchi di acido gammalinoleico (GLA) come l’olio di semi di borragine e il ribes nero.

Non dimentichiamo l’utilizzo di prodotti idratanti topici (acido ialuronico, collagene) da applicare almeno due volte al giorno su tutto il corpo e l’uso di una buona protezione solare con filtri UVA/UVB/IR (raggi ultravioletti).

Possono essere d’aiuto anche le maschere idratanti ad azione lenitiva dopo una giornata di sole. È consigliabile utilizzare un gommage delicato per favorire una buona detersione al fine di migliorare la grana della pelle e l’assorbimento dei prodotti che verranno successivamente applicati.

 


Crediti immagine: drobotdean

chirurgia-plastica

Gluteoplastica con acido ialuronico

Come affrontare un intervento di gluteoplastica? Nell’articolo odierno vedremo quali sono gli aspetti positivi dell’affidarsi all’acido ialuronico.  Continua a leggere

chirurgia-plastica

Aumento degli zigomi, la visita preoperatoria

L’aumento degli zigomi prevede, prima di addentrarsi nell’operazione vera e propria, di un’attenta e accurata visita preoperatoria. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Aumento degli zigomi, il lipofilling

Come svolgere l’aumento degli zigomi? Per farlo si potrà optare per le protesi zigomatiche oppure  per il lipofilling. Continua a leggere

chirurgia-plastica

I filler di tipo sintetico

Nella vasta schiera dei prodotti che vengono utilizzati nella medicina chirurgica estetica moderna vi sono anche i filler di tipo sintetico. Nell’articolo odierno vedremo in cosa consistono e come si differenziano da quelli di tipo biologico. Continua a leggere

chirurgia-plastica

La biostimolazione

La biostimolazione è uno dei trattamenti medici più utilizzati degli ultimi anni. Ma in che cosa consiste? Vediamolo assieme, approfondendo l’argomento nel dettaglio. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Che cos’è il collagene bovino

Che cos’è il collagene bovino? Scopriamolo assieme in questo articolo informativo, dove analizzeremo il suo ruolo fondamentale nella medicina estetica chirurgica. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Biostimolazione, le controindicazioni

Il trattamento medico della biostimolazione possiede delle controindicazioni? Questo è quello che cercheremo di capire oggi grazie all’aiuto di un articolo informativo. Continua a leggere