Articoli

pelle acido mandelico peeling viso

Acido mandelico, un alleato anche per i mesi estivi

L’acido mandelico è un prezioso alleato per la pelle, comunemente estratto dalle mandorle amare, facente parte della famiglia degli alfaidrossiacidi (A.H.A.). Sono noti i numerosi effetti positivi per la pelle, che rendono l’acido mandelico un valido strumento contro rughe, acne, punti neri e imperfezioni cutanee.

 

Acido mandelico per il viso

L’acido mandelico è amato per le sue proprietà purificanti e anti-aging, e viene comunemente utilizzato come:

  • peelig per illuminare l’incarnato,
  • antiossidante,
  • trattamento di esiti cicatriziali post acne,
  • schiarente delle macchie cutanee,
  • trattamento di rughe sottili.

Inoltre per la sua azione antibatterica e sebonormalizzante è utilizzato anche per trattare acne e rosacea. In commercio si trova a dosaggi medio bassi, ma nelle sedute estetiche professionali si utilizzano misure più elevate, che variano a seconda del problema da trattare e delle caratteristiche specifiche della pelle.

 

Peeling e acido mandelico

Molti nostri lettori e lettrici sanno che l’acido mandelico è spesso associato al peeling. Alle sue straordinarie proprietà esfolianti si aggiunge un notevole vantaggio, in quanto non ha effetti foto-sensibilizzanti, il che vuol dire che può quindi essere utilizzato tutto l’anno, anche in piena estate.

Rispetto all’acido piruvico (alfa-chetoacido) e all’acido glicolico, utilizzati sempre per la loro capacità esfoliante, l’acido mandelico svolge un azione più delicata, motivo per cui è indicato anche per le pelli più sensibili, esfoliando solo gli strati superficiali.

 

Acido mandelico, accorgimenti e controindicazioni

Come detto poco sopra l’acido mandelico svolge un’azione esfoliante più delicata rispetto ad altri alfa-idrossiacidi. Ma va rammentato che non si può escludere del tutto la comparsa di effetti indesiderati, soprattutto per chi ha una pelle particolarmente sensibile. Arrossamenti, bruciore e lieve irritazione cutanea sono comunque esiti possibili, anche se tendono a risolversi in maniera spontanea e senza conseguenze.

Pertanto, attenzione: se avete una pelle particolarmente sensibile e reattiva, consultate sempre prima un esperto.

Rispetto all’esposizione al sole, ricordiamo però di applicare sempre una protezione solare adeguata. L’acido mandelico può essere associato in ambito domiciliare a trattamenti giorno/notte. In medicina estetica i professionisti si riservano di fornire terapie personalizzate alle pazienti in cura.

 


Crediti immagine: master1305

chirurgia-plastica

Che cos’è il thermage

Andiamo alla scoperta di un interessante trattamento estetico che risponde al nome di thermage. Che cos’è? Come funziona? Continua a leggere

chirurgia-plastica

Acido tricloroacetico, per cosa è indicato

Per cosa è indicato il PRX-T33? Lo vedremo assieme in questo articolo informativo sulla chirurgia medica estetica. Continua a leggere

chirurgia-plastica

La biostimolazione

La biostimolazione è uno dei trattamenti medici più utilizzati degli ultimi anni. Ma in che cosa consiste? Vediamolo assieme, approfondendo l’argomento nel dettaglio. Continua a leggere

chirurgia-plastica

I filler di tipo biologico

Tra i tanti tipi di filler che sono a disposizione, quelli di uso più comune sono certamente quelli di tipo biologico. Ma in cosa consistono? Continua a leggere

chirurgia-plastica

Filler di tipo biologico: l’acido polilattico

Oggi parleremo di un altro importante tipo di filler biologico usato nella medicina chirurgica estetica: l’acido polilattico. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Che cos’è l’elettroporazione

L’elettroporazione è una tecnica molto comune nella medicina estetica. Ma che cos’è? Come si svolge? Vediamolo assieme in questo articolo informativo. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Che cos’è la radiofrequenza

Che cos’è la radiofrequenza? Nell’articolo odierno approfondiremo questo importante trattamento che può migliorare in maniera consistente la nostra pelle. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Quanti tipi di rughe esistono?

Quanti tipi di rughe esistono? Cerchiamo di approfondire l’argomento che purtroppo, con l’andare dell’età, interessa tutti. Continua a leggere

chirurgia-plastica

Fili in PDO, i due punti principali

Dopo aver visto cosa sono e come agiscono, vediamo insieme quali sono i due punti principali su cui si basa tutta l’attività benefica dei fili in PDO. Continua a leggere