Tag Archivio per: lifting del viso

liposuzione chirurgia plastica intervento

Liposuzione: la risposta chirurgica al grasso localizzato

La liposuzione o lipoaspirazione è una tecnica chirurgica attraverso la quale il chirurgo plastico è in grado di eliminare il grasso localizzato più ostinato. La liposuzione si è dimostrata efficace nel modificare i contorni del corpo conferendo armonia sia alla silhouette femminile che alla fisicità maschile, con risultati molto apprezzabili.

Quando prendere in considerazione la liposuzione?

liposuzione maschile uomo chirurgia plasticaSi può prendere in considerazione di sottoporsi all’intervento di liposuzione quando, nonostante un’alimentazione sana e bilanciata o il praticare sport con regolarità e impegno, quella particolare zona del corpo non migliora.

Nelle donne le aree più colpite sono i fianchi e le cosce, ma anche il ginocchio o l’esterno coscia, fino ad includere le culottes de cheval (grasso localizzato nella regione sotto il gluteo). Anche l’addome femminile può accumulare del grasso difficile da eliminare con la sola dieta ed esercizio fisico, spesso il problema si evidenzia in particolari fasi della vita come dopo una o più gravidanze o la menopausa.

Negli uomini il grasso si localizza più di frequente nella zona dell’addome o nella schiena sopra i fianchi (le famose “maniglie dell’amore”) o nel seno (ginecomastia).  Non è una regola assoluta, poiché molto dipende dalla conformazione fisica e dalle caratteristiche individuali del singolo soggetto.

Anche alcune aree del viso come le palpebre inferiori (es. le “borse sotto gli occhi“) o la parte inferiore del viso (es. il”doppio mento“) possono essere appesantite dal grasso.

C’è un età minima per sottoporsi all’intervento di liposuzione?

Per sottoporsi all’intervento di lipoaspirazione è consigliabile aver superato abbondantemente la pubertà, periodo di vita nel quale il tessuto adiposo è ancora in fase di assestamento. Prima di tale periodo non è pertanto consigliabile sottoporsi all’intervento di liposuzione, in quanto l’organismo sta ancora ultimando la fase di crescita e di sviluppo.

Raccomandiamo di prendere in considerazione la liposuzione, come qualsiasi altro intervento di chirurgia plastica, quando si ha raggiunto la maturità fisica e psicologica, per operare una scelta consapevole e ponderata.

Ci sono dei limiti di età per sottoporsi all’intervento di liposuzione?

Per sottoporsi all’intervento di lipoaspirazione non ci sono limiti di età, a condizione che il soggetto sia in buona salute. Un fattore da tenere presente nella liposuzione in età avanzata è legato alla naturale perdita di tonicità ed elasticità dei tessuti, aspetto che il chirurgo plastico terrà presente nel consigliare al meglio il paziente circa la procedura chirurgica da intraprendere.

Nel caso di una liposuzione della regione addominale potrebbe pertanto essere necessario associare una addominoplastica  attraverso cui eseguire un rimodellamento dell’addome nella sua interezza. Questa procedura chirurgica integrata oltre al grasso asporterà anche la pelle in eccesso, conferendo all’addome un aspetto asciutto e tonico.

liposuzione donna cosce

La liposuzione alle gambe come valido intervento estetico

Lo stesso vale per una liposuzione alle cosce o alle braccia in presenza di rilassamento cutaneo. Se la pelle e i tessuti cutanei in generale hanno perso tonicità a causa dell’età o per delle diete dimagranti drastiche, si può associare alla liposuzione il lifting delle gambe o il lifting delle braccia (brachioplastica).

In particolari casi come un grande dimagrimento come nel paziente ex obeso, o in caso di gravidanze  multiple, potrebbe essere indicato dal chirurgo plastico il body contouring.

In particolari casi la lipoaspirazione può essere integrata anche nell’intervento di lifting del viso.

Grasso asportato, una preziosa risorsa

Il grasso rimosso con la procedura della liposuzione si è dimostrata una preziosa risorsa per il paziente. Questo grasso una volta estratto e purificato, può essere reimpiantato sotto forma di filler per modellare o rimpolpare le aree del corpo o del viso più carenti. Si è dimostrata una procedura sicura, senza rischio di rigetto.

Il grasso selezionato dal chirurgo plastico è prezioso anche perché ricco di cellule staminali, utili per la rigenerazione dei tessuti  (si veda anche l’articolo sul lipofiling).

Dopo un intervento di liposuzione si possono riacquistare i centimetri persi?

L’armonia del risultato estetico ottenuto con l’intervento di liposuzione è di per sé stabile in quanto è stata prelevata una buona parte di adipociti (le cellule adipose) responsabili dell‘inestetismo. Ma è comunque consigliabile mantenere uno stile di vita sano e bilanciato, in quanto il tessuto adiposo restante può comunque aumentare di volume (ipertrofia adiposa).

L’inestetismo rimosso non torna, ma il corpo umano è comunque soggetto alle buone e alle cattive abitudini di vita del paziente.

Grasso localizzato ostinato: a chi rivolgersi?

Per rimuovere il grasso localizzato ostinato è consigliabile rivolgersi ad un chirurgo plastico. Durante la prima visita il chirurgo plastico terrà conto dell’età del paziente, valuterà l’indice di massa corporea, la qualità della texture dei tessuti cutanei e le abitudini di vita del paziente come l’alimentazione, lo sport, se è un fumatore.

Verranno inoltre valutati eventuali problemi di salute del paziente e particolari quadri metabolici, quali il diabete e l’obesità.

Se il paziente risulterà un candidato idoneo all’intervento di liposuzione, verranno prescritti esami clinici e strumentali per confermare lo stato di salute.

Il paziente verrà informato circa i risultati realistici ottenibili nel suo specifico caso e verrà stimato il tempo di recupero del post-operatorio in base alle procedure chirurgiche adottate dal chirurgo plastico.

Dopo l’intervento di liposuzione

Dopo l’intervento di liposuzione agli arti inferiori verranno applicate delle calze contenitive a 140 den. Nel caso la liposuzione fosse eseguita sull’addome o alle braccia, verrà applicata una guaina compressiva.

Gli esiti cicatriziali della liposuzione risultano trascurabili in quanto le incisioni sono piccole e generalmente situate in punti poco visibili. Il paziente verrà istruito dal chirurgo plastico sulla gestione delle ecchimosi (lividi) e sull‘edema post-operatorio.

Successivamente potrebbe essere consigliato fare dei cicli di linfodrenaggio e/0 di carbossiterapia. Sarà il chirurgo plastico a valutare questa eventualità in base al tipo di problematica presentata dal paziente, sopratutto se oltre al grasso localizzato, coesiste un quadro di cattiva circolazione quale stasi linfatica e venosa.

In caso di scarsa elasticità cutanea potrebbero essere consigliati dei cicli di radiofrequenza e biostimolazioni.

Per seguire al meglio il paziente, verrà prescritto un protocollo terapeutico personalizzato domiciliare.

Il costo della liposuzione

Il costo della liposuzione verrà stabilito dopo un attenta e scrupolosa visita con il chirurgo plastico.

Come per ogni altra procedura chirurgica raccomandiamo di rivolgersi ad un chirurgo plastico esperto e dalla comprovata serietà ed etica professionale.


Crediti immagini: freepik, valuavitaly

Lifting del viso, non è solo una questione di pelle

Accompagnare il naturale invecchiamento adattandosi all’anatomia di ogni individuo è il compito che spetta a ogni serio professionista della chirurgia estetica.

Tra gli interventi principali legati al ringiovanimento del viso il lifting è sicuramente la procedura più nota. E proprio nel lifting emerge la capacità del chirurgo plastico esperto che sapientemente la rende una procedura duttile e adattabile all’anatomia di ciascun paziente, perseguendo la naturalità del risultato.

Il moderno approccio al lifting non consiste più nel tentare di fermare la lancetta del tempo, bensì considera la chirurgia estetica come quel potente mezzo per poter invecchiare bene, conservando la propria bellezza e le caratteristiche personali che, pur con la maturità degli anni, possono essere esaltate e apprezzate.

 

Lifting naturale del volto: oltre la pelle

Il lifting non si limita alla sola eliminazione dell’eccedenza cutanea, ma interessa anche il sistema muscolare. L’invecchiamento cutaneo che identifichiamo nelle rughe, nei rilassamenti, nelle pliche e nelle pieghe è infatti solo in parte causato da fattori degenerativi della cute stessa. La struttura muscolare, attraverso la mimica facciale e la sua espressività, va a imprimere sulla pelle del volto alcuni segni indelebili.

Inoltre se i muscoli del nostro volto sono rilassati, pur risollevando la struttura cutanea, essi continueranno a esercitare alcuni movimenti e forze che finiranno per imprimersi nuovamente sulla pelle, con effetti non sempre gradevoli, e alle volte innaturali.

Con la procedura di lifting muscolocutaneo la pelle in eccesso viene asportata solo dopo aver riposizionato il sistema muscolo-aponeurotico sottocutaneo, e proprio grazie a questo sollevamento la correzione estetica è tale da ritardare gli effetti visibili degli anni ed evitare la formazione delle dismorfie tipiche date dal cedimento delle strutture anatomiche.

 

Un lifting naturale e personalizzato anche per gli uomini

Il lifting muscolocutaneo del volto consente di ottenere un ringiovanimento naturale e duraturo nel tempo grazie ad accorgimenti come il sollevamento muscolo-aponeurotico e una adeguata trazione cutanea. L’intervento di lifting è realizzabile sia nelle donne che negli uomini con risultati estetici naturali.

Anche la cicatrice posta davanti all’orecchio risulta essere esteticamente trascurabile, venendo disegnata in modo da creare una naturale tensione. Le particolari caratteristiche cutanee della zona consentono la quasi invisibilità delle cicatrici già nel breve periodo.

 

L’intervento di lifting del viso

Tirando le somme, ottenere un viso perfettamente levigato non è l’obiettivo di questo tipo di lifting, dato che non è detto che siano le rughe a denunciare l’età anagrafica. Ovviamente la standardizzazione della procedura è un errore da evitare con decisione, in quanto ogni volto è diverso sia nelle sue caratteristiche somatiche che tessutali. Pertanto non è possibile realizzare lo stesso intervento senza tenere conto delle particolarità del singolo individuo.

Il colloquio e la visita preliminare servono quindi a studiare il tipo d’intervento e considerare la necessità di messa in atto di più tecniche, al fine di ottenere il massimo dalla chirurgia e prolungare gli esiti del ringiovanimento ottenuto.

Proprio per prolungare e perfezionare gli esiti del rassodamento cutaneo, spesso si consiglia d’intraprendere un ciclo di sedute di radiofrequenza bipolare, per ripristinare il collagene di cui la pelle è stata privata con l’età.

 

Blefaroplastica in abbinamento al lifting del viso, per un risultato fresco e naturale

Nei casi in cui un viso presenti un marcato rilassamento cutaneo, è prevedibile che anche la zona degli occhi possa presentare eccedenze cutanee, quelle eccedenze che appesantiscono lo sguardo e invecchiano l’espressione.
La blefaroplastica, realizzata contestualmente a un lifting del viso, dona al volto intero una freschezza naturale e una nuova vivacità dello sguardo.

 

 


Crediti immagine: Freepik