macchie-cutanee

Macchie cutanee: dermoabrasione e crioterapia

Macchie cutanee: vediamo insieme come possono essere eliminate tramite due procedimenti semplici come dermoabrasione e crioterapia.

Macchie cutanee: la dermoabrasione

Come abbiamo visto in altri precedenti articoli, le macchie cutanee sono degli inestetismi della pelle che possono insorgere per diversi motivi. Tra le più frequenti abbiamo le macchie cutanee sul viso e sulle mani dovute al semplice invecchiamento della persona (le cosiddette macchie senili) oppure alla conseguenza di terapie contraccettive.

Per eliminarle esistono diversi metodi, alcuni più frequenti di altri. Tra la vasta scelta disponibile esiste quindi la possibilità di rivolgersi a un chirurgo plastico per sottoporsi alla demoabrasione. Come dice il termine stesso, la dermoabrasione consiste in un’esfoliazione (una ‘abrasione’) del tessuto cutaneo del paziente, ivi comprese le macchie cutanee.

Questo processo di rinnovamento del derma agisce anche in modo sensibile sulla cute macchiata da iperpigmenazioni dovute a un eccesso di melanina. Sottoponendosi a questo trattamento, il paziente vedrà notevolmente rinnovata la propria pelle e ridimensionate le macchie cutanee presenti in maniera sensibile sul volto e sulle mani.

Macchie cutanee: la crioterapia

macchie-cutaneeUn altro metodo efficace per rimuovere le macchie cutanee o anche semplicemente ‘migliorarle’ è la crioterapia. Questo semplice ma efficace sistema si basa sul congelamento della zona interessata, tramite un elemento molto comune come l’azoto liquido. L’abbassamento repentino di temperatura dovuto all’azoto liquido fa sì che la zona interessata geli proprio grazie a questo elemento.

Nella pelle vi è quindi un processo di vasocostrizione, almeno all’inizio, a cui segue il processo inverso di vasodilatazione. Il derma si vasodilata per evitare un eccessivo raffreddamento: è dunque una reazione perfettamente naturale del corpo umano, in risposta all’azoto liquido applicato dal medico chirurgo.

La crioterapia e la dermoabrasione sono solo alcuni metodi per curare le macchie cutanee, un inestetismo della pelle assolutamente innocuo ma in ogni caso fastidioso a vedersi, soprattutto in una zona esposta e delicata come il viso. Accanto ad essi, comunque, esistono altre metodiche capaci di eliminare le iperpigmentazioni come, ad esempio, i trattamenti laser,  il FELC o la  Radiofrequenza chirurgica. Infine esiste il trattamento con il laser frazionato,  q-switched e YAG.