chirurgia-plastica

Il drenaggio linfatico manuale

Che cos’è il drenaggio linfatico manuale? Vediamo assieme in cosa consiste questa tecnica molto utilizzata al giorno d’oggi.

Che cos’è il drenaggio linfatico manuale

Il drenaggio linfatico manuale è un particolare massaggio che fu inventato da Vodder intorno agli anni venti del 1900. Grazie a questa particolare procedura si drena tutta la linfa che, per un motivo o per un altro, ristagna in determinate parti del corpo umano. Questo trattamento smuove questo accumulo con mosse adeguatamente studiate e lo porta verso zone di sbocco, sfruttando il sistema linfatico presente nel corpo umano.

I vasi linfatici si espandono lungo tutto il corpo umano attraverso un sistema tubulare molto ramificato. Chi massaggia ed effettua il drenaggio non fa altro che indirizzare l’accumulo di linfa attraverso questo sistema per poi portarlo in apposite zone di sbocco. Naturalmente non tutti sono in grado di effettuarlo dato che è un massaggio che va fatto con estrema cautela e con mosse molto lente. Esso viene utilizzato come valido aiuto nella lotta alla cellulite.

Come viene effettuato il drenaggio linfatico manuale

C’è innanzitutto da dire che esso non prevede alcun utilizzo di oli o creme specifiche, ma deve essere fatto a diretto contatto con la pelle del paziente. Questo avviene perché bisogna favorire il riattivamento della linfa e di tutti i i liquidi che sono rimasti ad accumularsi in determinate zone del corpo umano.drenaggio-linfatico-manuale

Anche la pressione sulla pelle deve essere adeguata, né troppa né troppo poca. A chi effettua un drenaggio linfatico manuale si consiglia di avere come pressione all’incirca 30- 40 Torr e non 70 – 80 come avviene in un normale massaggio muscolare. La forza della pressione è un altro dei fattori fondamentali per una buona riuscita del trattamento.

Le manipolazioni dovranno essere lunghe e molto lente: solo in questo modo l’accumulo potrà essere eliminato al meglio. Se la pelle dovesse arrossarsi,  è un chiaro segno che il massaggio non è stato effettuato a dovere dato che i vasi linfatici smetteranno di funzionare. Se si sta combattendo la cellulite si consiglia di sottoporsi al suddetto massaggio almeno due volte alla settimana, seguendo contemporaneamente altre terapie.