vaginoplastica-intervento

Vaginoplastica intervento: informazioni generali

Vaginoplastica intervento: diamo tutte le informazioni generali relative a questa operazione molto diffusa e che ha diverse diramazioni.

Vaginoplastica intervento, quando è bene sottoporvisi

L’intervento di vaginoplastica ha come suo obiettivo quello di ricostruire da un punto di vista estetico e funzionale la delicata zona della vagina. Come abbiamo spesso accennato in altri nostri articoli informativi, la chirurgia estetica mira ad unire un corpo armonioso, bello ed attraente ad uno funzionale e questo avviene anche all’interno della vaginoplastica.

vaginoplastica-interventoDal punto di vista funzionale, infatti, giocano un ruolo chiave i muscoli vaginali. Se una donna ha appena affrontato una gravidanza e un conseguente parto, i muscoli vaginali hanno subìto un deciso allentamento. Solitamente alcune donne provvedono a ripristinare il tono muscolare compiendo degli esercizi specifici (come, ad esempio, la ginnastica di Kegel) ma molto spesso questo non basta.

Se il tono dei muscoli vaginali continua ad essere ‘lento’ e non più come poteva esserlo prima del parto anche con la ginnastica, è bene sottoporsi all’intervento di vaginoplastica. In questo senso entra l’aspetto funzionale della chirurgia: una donna con dei muscoli vaginali non più tonici tenderà a provare poco piacere nell’intimità con il proprio partner.

Per ovviare a questa grave mancanza e ripristinare una vagina equilibrata e armonica, interviene la chirurgia plastica; se si hanno queste problematiche, quindi, è bene pensare di sottoporsi a un intervento di vaginoplastica.

Vaginoplastica intervento

L’intervento di vaginoplastica mira quindi a restringere in modo consistente i muscoli vaginali e ridurre l’eccesso di mucosa vaginale. Il chirurgo plastico provvederà anche a ridurre i tessuti molli prossimi alla zona. L’operazione si può eseguire con anestesia locale o anestesia generale e può durare da un minimo di venti minuti a un massimo di un’ora.

Già dopo qualche giorno (l’intervento è in regime di day hospital) la persona potrà camminare e riprendere le normali attività quotidiane come camminare, prendere l’automobile o recarsi al lavoro. Per quanto riguarda, invece, i rapporti sessuali, il paziente dovrà aspettare chiaramente un po’ di più.

Si potrà tornare ad avere rapporti sessuali dopo circa 4-6 settimane dall’intervento e non prima. Essendo questa la zona operata è normale aspettare un po’ di più per evitare di traumatizzare una zona che ha appena subìto un’operazione chirurgica.