thermage

Thermage, qualche piccolo accorgimento

Thermage: qualche piccolo accorgimento utile da prendere prima e dopo il trattamento.

Thermage, ecco gli accorgimenti da prendere

Il thermage, come abbiamo visto in un articolo precedente, è un trattamento molto usato al giorno d’oggi. Con questa particolare cura molte persone decidono di limitare sensibilmente i danni delle rughe del volto, cercando di donare alla propria pelle un aspetto più levigato e in definitiva più giovane.

Come tutti i trattamenti della medicina estetica, comunque, il thermage necessita di alcuni piccoli (si fa per dire) accorgimenti, necessari alla buona riuscita dello stesso. Come primo aspetto, il paziente dovrà porre la massima attenzione alla luce solare, sia prima che dopo la seduta.thermage

Qualche settimana prima è bene che la persona non si esponga affatto al sole, per evitare ripercussioni negative. Allo stesso modo, nelle settimane che succedono al thermage stesso, il paziente dovrà esporsi alla luce con estrema moderazione, coprendosi il volto con protezioni e filtri adeguati. L’esposizione solare potrebbe rovinare la pelle, causando iper-pigmentazioni lesive e nocive del derma. Proprio per questo motivo, infatti, è bene porre la massima attenzione.

Un altro piccolo accorgimento che il paziente dovrà avere sarà di tipo psicologico e non, come abbiamo appena elencato, fisico. Il thermage si esegue con macchinari assolutamente innovativi (l’apparecchio in questione si chiama ThermaCool NXT) ed è effettivamente una soluzione eccellente, ma non bisogna aspettarsi risultati definitivi.

L’approccio psicologico del paziente dovrà dunque essere soft, consapevole del fatto che le zone del volto trattate corrisponderanno ad aree limitate (come, ad esempio, quelle intorno agli occhi) e che i risultati non potranno essere certamente definiti rivoluzionari.

Il thermage, come già ampiamente accennato, può essere una buona alternativa a trattamenti più radicali ma è evidente che non li possa sostituire. Operazioni come il lifting, il trattamento con il botulino (quest’ultimo, ricordiamolo, solo nelle rughe glabellari), i filler e il peeling, sono chiaramente più drastici e risolutivi.

Essere consapevoli di questo, quindi, eviterà di avere aspettative troppo alte al riguardo e di rimanere male una volta che i risultati sperati non saranno stati conseguiti: tutto ciò è importantissimo per mantenere un umore stabile ed equilibrato.