rinoplastica-intervento

Rinoplastica intervento: informazioni generali

Rinoplastica intervento: vediamo assieme le informazioni generali sull’operazione e il periodo pre-operatorio.

Rinoplastica intervento: informazioni generali

Con il termine rinoplastica si intende l’operazione chirurgica di miglioramento del naso. Questa zona del corpo, infatti, è spesso soggetta a imperfezioni ed inestetismi di carattere genetico che possono minare la sicurezza emotiva di una persona. Proprio per questo motivo molti individui decidono di rendersi disponibili per un intervento di rinoplastica: migliorando in maniera sensibile la zona del naso, il chirurgo ridarà al paziente una nuova consapevolezza e una maggiore fiducia in sé stesso.

Non molti sanno, però, che operare in questa determinata zona del volto comporta un lavoro estremamente delicato da parte del medico che decide di intervenire. Spesso accade che per riequilibrare il volto del paziente sia necessario lavorare non su un solo difetto, ma su più punti allo stesso tempo.rinoplastica-intervento

Il naso è composto, infatti, da tre elementi essenziali: dorso, piramide e punta. Se un paziente presenta la classica ‘gobba’ sul naso, questo non significa che il medico chirurgo debba intervenire solo su di essa, anzi. Come dicevamo, molto spesso si dovrà lavorare in toto sull’intero naso per far sì che il volto del paziente sia in perfetto equilibrio armonico.

Naturalmente ogni viso presenta un suo particolare punto di equilibrio e il chirurgo dovrà tenere in considerazione la lunghezza del naso, la maggiore o minore presenza di cute e il suo rapporto con occhi, sopracciglia, bocca e orecchie.

Rinoplastica intervento: periodo pre-operatorio

Prima di affrontare un intervento di rinoplastica, il paziente dovrà necessariamente sottoporsi a tutte le analisi cliniche di routine. Queste servono, in sostanza, a verificare che la persona sia in uno stato di salute che le permetta di subire un’ operazione del genere; se queste non vengono superate ( e quindi il paziente evidenzia uno stato di salute non ottimale), non si potrà procedere.

Se invece tutto andrà per il meglio, il paziente avrà cura di affrontare uno stile di vita adatto alle circostanze almeno 15 giorni prima dell’operazione. Nello specifico si dovrà assolutamente astenere dal fumo e non assumere farmaci quali l’aspirina. Quest’ultima, infatti, aumenta in modo considerevole il sanguinamento.