otoplastica-intervento

Otoplastica intervento: informazioni generali

Otoplastica intervento: ecco qui riportate alcune informazioni generali quali la natura dell’operazione e il periodo pre e post operatorio. 

Otoplastica intervento

Questa particolare tipologia di intervento plastico, per chi non lo sapesse, corregge le possibili deformità inerenti al padiglione auricolare. In sostanza un intervento del genere corregge la sporgenza auricolare e ne ripristina le normali sembianze, dando al viso del paziente un aspetto più equilibrato e proporzionato.

Per quanto riguarda la sproporzione del padiglione auricolare (le cosiddette ‘orecchie a sventola’) è bene sottolineare che esse non comportano alcuna limitazione dal punto di vista funzionale: la persona sente benissimo allo stesso modo. Il problema che sorge, dunque, è prettamente di natura estetica e psicologica.otoplastica-intervento

In particolare una persona potrebbe sentirsi ‘diversa’ perché presenta un problema estetico del genere. Tutti noi sappiamo quanto possa essere dura venir presi in giro a scuola perché si hanno delle orecchie a sventola: questo può comportare dei traumi che si rifletteranno nel carattere del bambino o della bambina.

A tal proposito, comunque, è bene dire che l’intervento di otoplastica è un’operazione chirurgica che può essere effettuata anche sui bambini a partire dai 10 anni d’età. In questo particolare momento della vita, infatti, lo sviluppo del padiglione auricolare del bambino si è oramai praticamente fermato e non subirà particolari modifiche da qui in avanti. Se dunque un bambino soffre perché viene deriso dai compagni per le sue orecchie, perché non sottoporlo a un intervento di otoplastica?

Otoplastica intervento: la preparazione

Naturalmente prima di sottoporsi all’intervento, si dovrà passare nella cosiddetta fase preparatoria. Bisognerà prima di tutto spiegare bene al chirurgo quali risultati si desidera ottenere una volta terminata l’operazione. In base a questo, il medico deciderà di intraprendere una strategia chirurgica, sempre tenendo conto della particolare conformazione fisica del paziente e del suo stato di salute.

Prima di sottoporsi all’operazione, comunque, andranno svolti i classici esami ematici più elettrocardiogramma e rx del torace. Tramite queste analisi il dottore sarà in grado di comprendere se il paziente è effettivamente in buona salute e potrà, quindi, sottoporsi all’intervento chirurgico. L’operazione andrà quindi eseguita, come di norma, in anestesia locale con sedazione anestesiologica.