mentoplastica-riduttiva

Mentoplastica riduttiva: visita pre-operatoria e intervento

Mentoplastica riduttiva: vediamo assieme in che consiste la visita pre-operatoria e l’intervento.

Mentoplastica riduttiva: visita pre-operatoria

Prima di sottoporsi a un intervento di mentoplastica riduttiva, il paziente dovrà sottoporsi a una visita pre-operaoria con il chirurgo che opererà. Una prima discriminante sarà quella delle malattie ossee del paziente o di possibili altre malattie; per eliminare una di queste possibilità, quindi, sarà strettamente necessario che la persona interessata si sottoponga ai dovuti esami clinici.

Un’altra possibilità che il chirurgo dovrà appurare sarà l’assunzione di farmaci più o meno presente nella vita della persona che intende affrontare l’operazione di mentoplastica riduttiva. In alcuni casi il medico chirurgo potrebbe decidere che il paziente debba sospendere gli stessi in funzione dell’intervento.

Mentoplastica riduttiva: l’operazione

Nell’operazione di mentoplastica riduttiva il chirurgo potrà agire secondo due vie principali: la riduzione diretta oppure la riduzione scorrevole. Il medico deciderà di agire con un mezzo o con l’altro a seconda delle problematiche del paziente e della particolare economia del suo volto.

Una delle più utilizzate è la riduzione diretta, che agisce direttamente sul volto del paziente con un’incisione. Naturalmente questi tagli e questi incisioni non saranno visibili a terzi ma saranno, invece, nascosti; nello specifico, quindi, essi saranno presenti sotto al mento stesso, oppure, all’interno della bocca. Dopo ciò, il chirurgo toglierà l’osso in eccesso operando con una fresa.mentoplastica-riduttiva

L’altra opzione è quella che prevede una riduzione scorrevole del mento. Il procedimento è esattamente inverso a quello che prevede di aumentarlo: il chirurgo si limiterà a spostare il mento indietro, per renderlo meno prominente. Nell’azione opposta (ossia quando si aumenta) il chirurgo sposterà in avanti il mento per volumizzarlo il più possibile.

Naturalmente una volta terminato l’intervento, il paziente presenterà diversi sintomi sul volto. Ci sarà un leggero fastidio generale, alcuni lividi, gonfiore presente nella zona del mento e della bocca e un disagio e un dolore inerenti soprattutto alla zona operata. Naturalmente tutti questi sintomi verranno alleviati dai farmaci che il chirurgo prescriverà al paziente.

Le tempistiche di ripresa del paziente variano sensibilmente da soggetto a soggetto. Si può tranquillamente affermare, comunque, che in una o due settimane il paziente potrà tornare a svolgere le normali attività.