mastopessi

Mastopessi: intervento e trattamento post operatorio

Mastopessi: intervento e trattamento post operatorio.

Mastopessi: intervento

L’intervento di mastopessi si pone come obiettivo finale il sollevamento delle mammelle ptosiche, donando nuovamente al seno una forma armonica, equilibrata e ridando tonicità alla cute. Le mammelle di persone in là con gli anni, di donne che hanno subìto dimagrimenti eccessivi oppure che sono appena uscite da gravidanze, possono presentare questo fastidioso inestetismo. Proprio per questo motivo, la mastopessi si rende delle volte assolutamente necessaria: per ridare autostima a donne, giovani e non, che desiderano avere un seno bello e tonico.

L’intervento di mastopessi non va confuso con quello di mastoplastica additiva, dato che sono operazioni molto diverse. Nella mastopastica additiva il chirurgo plastico provvederà ad aumentare il seno della paziente tramite delle protesi, dando volume a un seno troppo piccolo. Non è questo il caso, però, di chi si rivolge al chirurgo plastico per ricostruire (e non aumentare) il proprio seno.

Cercare di ricostruire le mammelle di una donna con l’intervento di mastoplastica additiva potrebbe, infatti, far incorrere la paziente in una recidiva: la caduta delle mammelle (la ptosi, in gergo tecnico) potrebbe verificarsi una seconda volta proprio per l’eccessiva pesantezza della protesi. Onde evitare questo pericolo, dunque, è bene sottoporsi all’intervento di mastopessi.

Mastopessi:  trattamento post operatorio

Dopo l’intervento di mastopessi, la paziente verrà rimandata a casa con terapia antibiotica o analgesica. Dopo circa una settimana dall’operazione, la paziente potrà tranquillamente mastopessitornare alle normali attività quotidiane come passeggiare, guidare la macchina oppure andare al lavoro. Naturalmente per almeno un mese non si dovranno svolgere sforzi fisici eccessivi e, di conseguenza, lo sport sarà temporaneamente vietato.

Si dovrà dormire in posizione supina e indossare un reggiseno contenitivo per almeno un mese dall’intervento. Non bisognerà preoccuparsi se per almeno il primo periodo le mammelle sembreranno essere più alte del normale: è un effetto dovuto alla mastopessi. Nel giro di tre o al massimo sei settimane dall’operazione esse si risistemeranno nella normale posizione.

Come in ogni altro intervento chirurgico, il chirurgo plastico sottoporrà la persona a dei controlli periodici per monitorare la situazione. Questi controlli verranno effettuati dopo 1, 3, 6 e 12 mesi.