liposuzione-intervento

Liposuzione intervento: possibili rischi e complicanze

Liposuzione intervento: analizziamo insieme i possibili rischi e le complicanze di quest’operazione.

Liposuzione intervento: possibili rischi e complicanze

Qualsiasi intervento chirurgico presenta una certa percentuale di rischio. Una sala operatoria ben attrezzata, comunque, sarà in grado di minimizzare qualsiasi possibile complicanza in grado di sorgere una volta terminata l’operazione. Proprio per questo motivo, dunque, non c’è alcun motivo di allarmarsi o di provare eccessiva preoccupazione al riguardo.liposuzione-intervento

Tra le possibili complicanze a cui i pazienti possono andare incontro, sia pur in percentuali estremamente basse, abbiamo infezioni, sanguinamento prolungato o insufficienza cardio-circolatoria in seguito a sanguinamento eccessivo. Per quanto riguarda  invece la temuta embolia, va ricordato che se il paziente è stato studiato in maniera esaustiva e vengono messe in atto tutte le misure atte a prevenire episodi di trombosi, il  rischio embolico viene confinato a numeri non significativi.

Un altro problema che potrebbe sorgere in seguito all’intervento di liposuzione è la presenza di un edema di dimensioni variabili.

Naturalmente, maggiormente è esteso l’edema e più tempo ci vorrà affinché possa riassorbirsi. Il paziente potrà andare incontro, quindi, a una difficoltà nella circolazione linfatica a cui si potrà associare, nella maggioranza dei casi, gonfiore e anche un moderato dolore. Per far rientrare questa situazione, è consigliabile che il paziente si sottoponga a dei massaggi drenanti, utili per sciogliere l’edema in tempi abbastanza brevi.

 In qualche caso,  si potrà assistere a un’eccessiva retrazione cicatriziale o fibrosi, che comporterà infossamenti cutanei e qualche accumulo adiposo residuo; entrambi questi fattori comporteranno un profilo irregolare della cute, con possibili inestetismi.

Liposuzione intervento: il possibile ritocco

In ogni intervento chirurgico può capitare che accadano determinati imprevisti post-operatori e che, passato un certo lasso di tempo, il chirurgo debba intervenire di nuovo con un piccolo ritocco. Solitamente questo ritocco avviene una volta che sono passati i canonici sei mesi dall’operazione, il tempo minimo affinché i risultati della liposuzione siano evidenti e ben visibili.

Questi ritocchi, però, non sono assolutamente frutto dell’errore del chirurgo. La causa principale consiste nel fatto che i tessuti possono riassestarsi in un modo assolutamente imprevedibile e che esula dalle responsabilità del medico operante. Sottoporsi a un piccolo ritocco passati i canonici sei mesi, quindi, significa soltanto definire e migliorare un’operazione riuscita con dei minimi aggiustamenti sul corpo del paziente.