laser-skin-resurfacing

Laser skin resurfacing: preparazione e post operatorio

Laser skin resurfacing: ecco in cosa consiste la preparazione e il trattamento post operatorio.

Laser skin resurfacing: preparazione

Prima di sottoporsi al laser skin resurfacing è d’obbligo per il paziente una visita specialistica: in questo modo il chirurgo estetico potrà rilevare la sensibilità della cute alla luce del laser. A tal proposito è bene ricordare che su persone dalla pelle scura l’esfoliazione dovrà essere eseguita in maniera estremamente superficiale, così da evitare ipocromie, ossia delle chiazze di differente colore. Il medico chirurgo, inoltre, dovrà accertare l’assenza di cicatrizzazione cheloidea oppure ipertrofica: in entrambi i casi una buona riuscita del trattamento ne sarebbe senza dubbio preclusa.

Altre alterazioni e inestetismi di vario tipo possono disturbare l’incarnato e la densità della pelle di qualsiasi paziente. Tra queste abbiamo macchie pigmentate come lentiggini ed efelidi, nei, verruche, couperose, capillari in superficie  e piccole cicatrici conseguenza dell’acne o di una ferita. Il laser CO2 pulsato (non continuo) è efficace per restituire alla pelle un colorito omogeneo, compatto e senza cicatrici visibili a terzi.

Prima di procedere si dovranno eseguire gli esami ematochimici richiesti per qualsiasi tipologia di intervento di chirurgia estetica, come da prassi. Il chirurgo valuterà la situazione e in caso esprimerà il successo del trattamento, mostrando al paziente quali rughe potranno essere cancellate definitivamente e quali invece solo rimodellate.

Laser skin resurfacing: post operatorio e risultati

Sulla parte della cute in cui il chirurgo è intervenuto verranno applicate creme antibiotiche ed antinfiammatorie. Dopo il trattamento il paziente dovrà sottoporsi a lavaggi quotidiani della cute eseguiti con sapone acido per dieci giorni o poco più. L’esposizione diretta ai raggi solari dovrà essere totalmente vietata almeno per 40 giorni successivi al trattamento laser.laser-skin-resurfacing

Al termine della seduta di peeling la pelle apparirà rosea e molto più sensibile. Il viso sarà presentabile dopo almeno sei giorni, anche se si dovrà attendere un mese e mezzo prima di una completa standardizzazione cutanea. Le rughe e gli inestetismi che apparivano prima del trattamento vengono eliminate quasi nella loro interezza, mentre la cute acquisirà elasticità e freschezza. Il trattamento di laser skin resurfacing esprime tutto il suo grande potenziale nel riempimento delle rughe.