rinoplastica

La visita preoperatoria nella rinoplastica

Come avviene la visita preoperatoria all’interno della rinoplastica? Scopriamolo insieme, specificando quali sono gli aspetti che interessano principalmente il paziente. 

La visita preoperatoria nella rinoplastica

L’intervento di rinoplastica è una delle più comuni operazioni di chirurgia estetica al giorno d’oggi. Nell’economia di un volto, il naso è una parte molto importante: avere un naso di modeste dimensioni, dritto e di bell’aspetto contribuisce in maniera concreta a rendere più bello il viso di una persona. Per questo motivo, tantissimi pazienti decidono di sottoporsi a un intervento di rinoplastica.

Il primo passo per approcciarsi a un’operazione di questo tipo è senza ombra di dubbio la visita preoperatoria. Questa è una fase assolutamente decisiva che permetterà al medico e al paziente di dialogare su diversi punti, alcuni dei quali assolutamente cruciali ai fini di una corretta riuscita della rinoplastica.

Come punto fondamentale dell’incontro ci sarà un’attenta valutazione da parte del medico chirurgo riguardante la forma del naso e le sue dimensioni. In base anche alle caratteristiche principali del volto del paziente si cercherà di effettuare una rinoplastica che evidenzi alcuni aspetti o che ne tralasci degli altri. Ogni paziente presenta delle caratteristiche proprie dei tratti somatici, che è bene tenere in conto prima di operare.

Si potrà, ad esempio, prospettare tramite un grafico quali saranno i risultati futuri una volta terminata la visita preoperatoria. L’aspetto estetico, comunque, non è l’unico argomento di conversazione che si ha in questo particolare momento. Un altro punto molto importante riguarda la salute del paziente, cosa su cui il chirurgo dovrà essere necessariamente ben informato.

Sarà cura del paziente, pertanto, rendere edotto il medico curante relativamente ad alcune patologie che potrebbero avere un serio riscontro sull’esito della rinoplastica. Alcuni fattori importanti potrebbero essere, ad esempio, dei problemi relativi alla cicatrizzazione o alla coagulazione, oppure anche una costante pressione alta.

Il consiglio spassionato  è quello di non nascondere mai nulla al proprio medico, ma, anzi, renderlo edotto anche riguardo ad alcune cose che riteniamo forse poco importanti. Un dialogo schietto e aperto nella visita preoperatoria non farà altro che rendere la rinoplastica più efficace e serena.