mastoplastica-additiva-ascellare

Il periodo post operatorio nella mastoplastica additiva ascellare

Oggi parleremo di un argomento estremamente interessante, ossia di  come affrontare il periodo post operatorio successivo a un intervento di mastoplastica additiva ascellare.

Post operatorio nella mastoplastica additiva ascellare: cosa fare

Ogni intervento chirurgico presuppone che, una volta terminato il tutto, il paziente passi un certo periodo di tempo di convalescenza seguendo tutta una serie di accorgimenti. E’ il classico periodo post operatorio che, a seconda dei vari tipi di intervento, può essere più o meno doloroso o, nella migliore delle ipotesi, fastidioso.

Quando una donna decide di affrontare una mastoplastica additiva ascellare dovrà rimanere a riposo per un periodo di un mese. Bisognerà rimanere con la medicazione sull’incisione per la prima settimana e una fascia toracica. Quest’ultima deve essere portata almeno per un mese; in alternativa è possibile utilizzare un reggiseno anatomico di ottima qualità che svolga sostanzialmente le stesse funzioni.

Un capitolo a parte meriterebbero i massaggi. Durante il periodo post operatorio, infatti, sono altamente consigliati massaggi e autopalpazioni della zona inerente al seno. Per i primi due mesi almeno è consigliabile sottoporsi a dei massaggi intensi svolti da professionisti del settore. Ad essi se ne devono aggiungere altri più lievi, di mantenimento per così dire, che aiutano il tono muscolare e che vanno svolti ogni giorno. Questi ultimi, uniti all’autopalpazione, andrebbero effettuati almeno per i primi sei mesi.

Post operatorio nella mastoplastica additiva ascellare: cosa non fare

Vediamo adesso alla parte ‘negativa’ del nostro articolo informativo sulla mastoplastica additiva ascellare: cosa non fare. Potrebbe sembrare limitante non svolgere alcuna attività fisica per uno o due mesi, ma purtroppo il consiglio che diamo è quello di prendersi un periodo di pausa dalle attività sportive, almeno nell’immediato.

Durante il primo mese di convalescenza è assolutamente proibito fare alcuno sforzo fisico. Passato questo periodo di tempo sarà possibile fare qualcosa, sempre in modo estremamente moderato e avendo ben cura di non sforzare la zona interessata dall’intervento chirurgico. Se siete donne che fanno attività fisica in palestra la sollecitazione dell’area mammella potrà avvenire solo passati i due mesi canonici e facendo sempre attenzione a non sottoporre il corpo a pesi eccessivi. Il decorso post operatorio è un momento importante e delicato.