ginecomastia-intervento

Ginecomastia intervento: informazioni generali

Ginecomastia intervento: vediamo insieme le informazioni generali riguardanti questa operazione che riguarda gli uomini.

Ginecomastia intervento: informazioni generali

La ginecomastia è lo sviluppo eccessivo della mammella nell’uomo. Questo difetto fisico può procurare nel paziente un forte senso di disagio dovuto al fatto che un attributo femminile viene a trovarsi nel corpo di un soggetto maschile. Di conseguenza la persona può provare sentimenti d’imbarazzo e di inadeguatezza, nonché un forte senso di vergogna.

Nella ginecomastia è bene dividere due casi completamente differenti: una ginecomastia vera e una falsa. ginecomastia-interventoIn quella vera, il paziente avrà nelle mammelle un eccesso di tessuto ghiandolare, mentre in quella falsa l’uomo avrà soltanto del tessuto adiposo. È bene tenere ben distinte le due cose dato che, come risulta in modo abbastanza evidente, le cause di questo fenomeno sono diametralmente opposte.

In questo articolo parleremo della ginecomastia vera, ossia quella in cui il paziente presenta un eccesso ghiandolare. A cosa è dovuto un fenomeno del genere? A moltissimi fattori, anche se se ne possono evidenziare principalmente tre: dei disordini ormonali, una disfunzione epatica oppure l’effetto collaterale di alcuni farmaci assunti.

Ma non sempre le cose stanno così. O meglio, non sempre è possibile evidenziare una causa ben precisa all’origine della ginecomastia nell’uomo. Quando non si riesce a risalire a una causa vera e propria, pertanto, si dice che la ginecomastia è idiopatica. Nella maggior parte dei casi è stato riscontrato che la tipologia media delle ginecomastia è proprio idiopatica.

Ginecomastia intervento: il paziente-tipo

Parliamo adesso di quella fase importantissima che precede l’intervento e che delinea la tipologia di paziente ideale. Innanzitutto l’uomo deve essere in buono stato di salute e non deve presentare particolari patologie invalidanti. Sarà cura del chirurgo verificarne lo stato di salute tramite analisi cliniche e strumentali, come di routine.

Sarà molto utile, in questo senso, un’ecografia della regione mammaria che evidenzierà in modo chiaro e inequivocabile se il paziente ha nella mammella del tessuto adiposo oppure ghiandolare. Verrà quindi evidenziato se si è davanti a una ginecomastia vera oppure falsa.Il chirurgo, in ultimo, valuterà quali sono i parametri tra tono cutaneo e volume ghiandolare.