Articoli

Aumento del seno: il parere degli esperti

L’aumento del seno è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti in assoluto. Tanto per rendere l’idea di quanto sia diffuso, solo nel 2016 ci sono state all’incirca 17 milioni di procedure estetiche relative a questo delicato intervento. A richiederlo sono soprattutto le donne comprese nella fascia d’età che va dai 20 ai 40 anni che desiderano assomigliare ai modelli proposti dai media come attrici, modelle e showgirls. Nonostante l’aumento del seno sia un’operazione diffusissima, il parere dei chirurghi al riguardo è unanime: ci vuole buon senso. In linea generale gli esperti del settore tendono ad assecondare le peculiari particolarità fisiche della donna che si sottopone all’intervento. Se una ragazza è estremamente magra, sarà quanto meno improbabile che il suo seno possa essere particolarmente ampio; un corpo del genere risulterebbe del tutto innaturale e troppo ‘costruito’. Questo in prima battuta. In secondo luogo bisogna tenere in conto altri due fattori: l’età e le controindicazioni inerenti a un seno troppo generoso. Spesso i chirurghi rammentano alle pazienti che non avranno vent’anni per sempre e che un seno sproporzionato potrebbe comportare seri problemi alla schiena, costretta a sorreggere un peso del tutto innaturale ed eccessivo.

A ulteriore riprova di quanto questo intervento sia delicato e quanto sia necessario avere una chiara idea di cosa si vuole, sta il fatto che un seno che si era immaginato adatto al nostro corpo, una volta visto addosso potrebbe non piacerci. Proprio per questo motivo, infatti, i chirurghi consigliano vivamente di effettuare una prova con dei simulatori mammari. Essi si infilano in appositi reggiseni per vedere come sarebbe il corpo della paziente dopo l’intervento: così facendo si eviterà la delusione di non piacersi nemmeno nel nuovo corpo. In ultima analisi, bisogna considerare anche la degenza post operatoria. Come è naturale, minore sarà il tempo dell’intervento e più rapido sarà il recupero della paziente.