Articoli

maxresdefault

Pelle del viso rovinata, arriva il trattamento con iniezioni di luce laser

Molte persone lamentano di avere la pelle del viso eccessivamente rovinata e desiderano sottoporsi a un trattamento estetico. Naturalmente non stiamo parlando di chi è già molto in là con l’età e presenta i difetti tipici della vecchiaia, ma di tutte quelle persone dai 30 anni in su che per un motivo o per un altro presentano dei forti inestetismi cutanei. Le cause possono essere molteplici: macchie solari, acne giovanile, rughe precoci. È chiaro che una situazione del genere può comportare un grave disagio emotivo nei sentimenti del paziente, dato che viene toccata la parte più esposta del nostro corpo, il viso. Per rimediare a questa situazione, però, esistono diverse e innovative soluzioni. Una di queste è il laser CO2 eccitato a radiofrequenza (CO2Re), ideale per donare nuova vita a una pelle macchiata, piena di rughe o semplicemente rovinata. Il trattamento avviene grazie a una matrice di punti laser che agiscono con una intensità differente, in base al fototipo e ai risultati che il paziente vuole raggiungere. Alla fine di questo trattamento i risultati saranno più che evidenti: si avrà una pelle più morbida, più liscia e l’aspetto scabro di prima verrà totalmente eliminato.

Durante il trattamento diversi pazienti hanno riportato un leggero fastidio fisico, attenuato però dall’utilizzo di un anestetico sottocutaneo oppure da un analgesico o da un sedativo ingerito per via orale. Una volta terminato, il paziente dovrà assolutamente evitare il contatto con la luce solare per almeno due mesi dopo la seduta. In generale, comunque, dopo circa due giorni di assenza, il paziente potrà tranquillamente riprendere le sue normali attività lavorative. La differenza da un punto di vista emotivo, però, sarà sensibile: la persona che si è sottoposta al trattamento si vedrà più giovane e sana.