drenaggio linfatico manuale

Drenaggio linfatico manuale e cellulite

Qual è il legame che unisce il drenaggio linfatico manuale e la cellulite? Come può questo massaggio migliorare l’inestetismo della pelle più odiato dalle donne?

Drenaggio linfatico manuale e cellulite

Il drenaggio linfatico manuale, oltre che essere un trattamento usatissimo come rilassante e antistress, è un massaggio specifico per un problema annoso come quello della cellulite. Nel drenaggio linfatico manuale chi massaggia spinge l’accumulo di sostanze ristagnanti verso naturali vie di sbocco seguendo il sistema linfatico presente nel corpo umano.drenaggio-linfatico-manuale

Il gonfiore e la pelle a buccia d’arancia, caratteristici della cellulite, sono sintomo di un malfunzionamento che può essere originato da diverse concause come problemi di natura genetico-ereditaria, un’alimentazione sbagliata, scarsa attività sportiva e molto, molto altro. Per eliminarla il drenaggio linfatico manuale è utilissimo.

Tramite le sue manovre lente, circoscritte ed estremamente studiate, tutto il liquido che ristagna (soprattutto nelle zone colpite dalla cellulite) viene naturalmente ‘spostato’ verso altre zone al fine di drenare la linfa e farla fuoriuscire. È chiaro che chi soffre di cellulite non può che beneficiare di un simile massaggio, senza tralasciare altre terapie da svolgere contemporaneamente. È altresì raccomandabile di modificare il tipo di alimentazione e di non svolgere una vita eccessivamente tranquilla e sedentaria.

Come effettuare il drenaggio linfatico manuale

Chi effettua il drenaggio linfatico manuale non deve mai rimanere in piedi in posizione eretta o curvato in modo innaturale ma deve stare seduto ben appoggiato sulla schiena. In questa posizione specifica deve posizionare le mani su una coscia ed applicare una lievissima pressione (stiamo parlando di 30 – 40 Torr, non di più) e muoversi pian piano verso l’alto con delle piccole spinte.

A queste spinte, lievi ma decise (in un normale massaggio si toccano i 70 – 80 Torr, qui siamo molto al di sotto) si devono alternare delle situazioni di rilassamento. Bisognerà stare molto attenti a non arrossare la pelle dato che poi i vasi linfatici non funzioneranno a dovere e si dovranno evitare nella maniera più assoluta creme o ausili vari. La mano del massaggiatore dovrà essere a diretto contatto con la pelle al fine di favorire il drenaggio dei liquidi stagnanti e guidarli verso lo sbocco.