radiofrequenza

Che cos’è la radiofrequenza

Che cos’è la radiofrequenza? Nell’articolo odierno approfondiremo questo importante trattamento che può migliorare in maniera consistente la nostra pelle.

Che cos’è la radiofrequenza

Chi decide di sottoporsi alla medicina estetica spesso ha l’idea errata di dover sottostare per forza a interventi invasivi. Con il termine ‘interventi invasivi’ indichiamo, nello specifico, tutti quei trattamenti che si possono classificare all’interno della chirurgia che vedono la presenza di strumenti quali il bisturi ma che non ne rappresentano la totalità. Nella medicina moderna, infatti, molti trattamenti risultano assolutamente non invasivi e fastidiosi. Uno di questi è proprio la radiofrequenza.

Ma in cosa consiste, nello specifico? È molto semplice. Il chirurgo estetico sottopone il proprio paziente alle onde radio attraverso uno specifico apparecchio medicale su tutte le zone interessate. Ci si può rivolgere alla radiofrequenza per i problemi più disparati ma solitamente le persone desiderano provarla per problemi inerenti alla cellulite, alla pelle a buccia d’arancia e a un invecchiamento generale del corpo.radiofrequenza

Le sedute di radiofrequenza sono brevi e assolutamente indolori per il derma. Possono durare da un minimo di 30 minuti a un massimo di 60, nei quali il paziente si sentirà letteralmente ‘invaso’ da ondate di calore emesse dall’apparecchio medicale. Esse, naturalmente, sono le onde radio che rigenerano il derma, proprio in virtù di questo grande calore propagato.

L’obiettivo è quello di creare nuovo collagene per rendere la pelle più tonica, fresca e levigata. Il collagene è una proteina fondamentale per i tessuti connettivi e per il loro supporto, il che lo rende fondamentale nella ricostituzione del derma. Più collagene si produce e più la pelle si rigenera in modo assolutamente naturale e senza controindicazioni.

La seduta non presenta alcun tipo di ago o bisturi ma, come già accennato precedentemente, soltanto un apparecchio medicale. Prima di sottoporvisi, il medico curante spalmerà sulle zone interessate (anche sul viso dove magari sono presenti delle rughe) una particolare crema o gel che fungerà da conduttore per l’apparecchio medicale.

In seguito il chirurgo passerà un manipolo a emissione bipolare sulle zone interessate, ‘invadendo’ in modo equilibrato il corpo con le onde radio. Indolore, rapida e assolutamente efficace: questa è, in sintesi, la radiofrequenza, un trattamento sicuramente da provare.