lobo-fessurato

Che cos’è il lobo fessurato e come viene corretto

Che cos’è il lobo fessurato? Vediamolo assieme tramite questo articolo informativo, che spiegherà come un semplice intervento di otoplastica potrà porre rimedio a questo inestetismo.

Lobo fessurato, le cause

Quando pensiamo a un intervento di otoplastica spesso ci viene in mente soltanto un difetto come quello delle orecchie a sventola. In realtà l’orecchio umano può presentare tantissimi e difformi difetti come quello, appunto del lobo fessurato. Ma andiamo più nello specifico e vediamo in concreto di cosa si tratta. lobo-fessurato

La parte dell’orecchio chiamata lobo è formata da cute e grasso, non da cartilagine, che invece è presente nella parte alta. L’unione di pelle e grasso è più morbida della solida cartilagine e quindi è facilmente incline ad allungarsi o, nella peggiore delle ipotesi, a strapparsi. Le motivazioni per cui un lobo può danneggiarsi sono molteplici.

Nella maggioranza dei casi un lobo fessurato sopravviene in seguito a un uso errato degli orecchini. Spesso questi sono troppo pesanti, il che comporta un allungamento sensibile verso il basso del lobo. Altre volte possono impigliarsi accidentalmente nei vestiti, oppure essere tirati da bambini piccoli che, pensando di giocare, vi si ‘appendono’ letteralmente. In entrambi i casi il lobo può subire dei danni che comportano un notevole inestetismo estetico.

Lobo fessurato, l’intervento chirurgico

L’intervento estetico che si andrà a compiere è, ovviamente, quello di otoplastica. Chi ha qualche incertezza o timore al riguardo non deve avere assolutamente alcun timore: l’operazione chirurgica inerente al lobo fessurato durerà al massimo una ventina di minuti e corrisponde ad una procedura ambulatoriale molto semplice.

Ovviamente il paziente dovrà essere anestetizzato, sempre in forma locale. A quel punto ci sarà l’intervento vero e proprio che si concretizzerà nella rimozione completa di tutto quel tratto di pelle che viene chiamato ‘riepitelizzato’. Tutta la cute che si trova dunque sopra la lacerazione verrà tolta dal chirurgo plastico.

In seguito si provvede ad una sutura invisibile e alla piena ricostruzione morfologica della normale fisionomia del lobo auricolare. La fessura e la lacerazione che c’erano precedentemente non saranno più visibili, ripristinando la normale forma del lobo, esattamente come si presentava prima della lacerazione dovuta agli orecchini.