blefaroplastica

Blefaroplastica, le incisioni

L’intervento di blefaroplastica prevede 2 particolari tipi di incisioni: vediamo insieme, tramite questo articolo informativo, quali sono e quali differenze sussistono.

Blefaroplastica, la tecnica transcongiuntivale

Intervenire su una palpebra cadente è importante per ridare bellezza all’occhio umano. Ma come agisce nello specifico il medico chirurgo? Tendenzialmente possiamo dire che i modi di operare sono 2 ed entrambi risultano essere più che validi per una corretta riuscita dell’intervento di chirurgia estetica. Ciò significa che starà al medico scegliere la tipologia d’intervento più adatta alla situazione tipica del paziente.blefaroplastica

Il primo modo è chiamato tecnica transcongiuntivale ed è usatissimo dai chirurghi plastici estetici di tutto il mondo. Il motivo è semplice: il metodo è funzionale e presenta un grado di rischio che è praticamente pari a zero. Con la tecnica transcongiuntivale l’operazione viene svolta dall’interno e non si tocca minimamente il muscolo; verrà eliminato il grasso, ossia tutto il tessuto adiposo presente in loco, e la palpebra risulterà essere notevolmente ‘alleggerita’.

Il tessuto adiposo si trova nella borsa sottopalpebrale ed è qui che il chirurgo plastico opererà. Il muscolo orbicolare non verrà assolutamente toccato e questo porterà innanzitutto a non avere cicatrici (ovviamente) e ad un decorso post operatorio molto più breve e ‘leggero’. Il margine palpebrale apparirà quindi regolare e preciso.

Blefaroplastica, la seconda incisione

A volte può capitare che anche la pelle in eccesso vada asportata. In questo caso si potrà decidere di intervenire al di sotto delle ciglia palpebrali inferiori. Come dicevamo in precedenza, ogni operazione chirurgica è una storia a sé e soltanto il medico, dopo un’accurata visita preoperatoria, potrà decidere qual è la strategia migliore per intervenire.

Di certo sottoponendosi a una blefaroplastica il paziente eliminerà un problema serio che può comportare sensi di vergogna e di inadeguatezza. Gli occhi sono il nostro specchio verso il mondo e quando un difetto fisico appartiene proprio a questa parte del corpo è chiaramente visibile a tutti. Migliorare il proprio aspetto, inoltre, non è un fattore solamente femminile: anche tanti uomini che soffrono di questo problema si sottopongono a un intervento del genere. La blefaroplastica, quindi, è un’operazione che va bene proprio per tutti, uomini e donne.